Sepolture

012(foto di Valerio Spaziani)

costruisco delle gabbie
metriche per contenerti
e non
.
straripare in confusioni
emozioni per rimuovere
la polvere
.
per fare passi circoscritti
guardo giù dall’abbaino
interno
 .
lo stage vuoto il fondale
arrotolato come i cavi
stretti
.
ai fari
sopra le teste
ad
.
ombrello
.
chiuso il silenzio
striscia sul parquet
il mio sguardo
.
lo segue assorto
non
esonda in altre stanze

(Anna Mosca)